EDIFICIO UNIVERSITARIO

Edificio polifunzionale
per associazioni
studentesche
dell’università
2°premio
Cosenza, 2009
con F.Forciniti, V.Leporace,
L.Malfona, F.Monfreda

L’idea di progetto si basa sulla reinterpretazione della griglia planimetrica utilizzata dai progettisti dell’Università, costituita da quadrati di 21,6 x 21,6 distanziati da percorsi di 3,6 metri. Ma se nel progetto di Gregotti, Battisti, Matsui, Nicolin, Purini, Rusconi-Clerici e Viganò i quadrati corrispondono al pieno, l’idea di concorso sostituisce a quest’ultimo il vuoto di una corte quadrata interrata che mantiene però le stesse dimensioni dettate dal tracciato del precedente progetto. Dunque la proposta del team di progettazione tende a non modificare il ritmo, le geometrie e le connessioni del masterplan di un intervento ritenuto esemplare, introducendo però in quest’ultimo uno scarto programmatico. La sottrazione di materia a cui è sottoposta la corte viene risarcita attraverso la creazione di un volume parallelepipedo innalzato dal piano terra (a cui si connette solo tramite un percorso) e traslato rispetto allo scavo. Il gioco dei due quadrati, uno pieno e l’altro vuoto, crea una profondità prospettica di indubbio valore chiaroscurale.