PIAZZA UNIVERSITARIA

La piazza del nuovo polo
universitario della Folcara
Cassino, 2010
con F.Forciniti, V.Leporace

La prima mossa progettuale è stata l’assunzione dello spazio essenzialmente quadrato tra i due edifici che doveva essere il condensatore sociale del campus ed il fulcro e punto di convergenza dei quattro ambiti differenti che si trovano sui quattro lati: I due edifici universitari, il parcheggio retrostante e la visuale aperta verso la natura. Il grande spazio di 72×72 metri è diviso e misurato secondo un ritmo modulare di 3,60 metri che regola tutta la composizione, dalla pavimentazione alle panchine, dagli oggetti costruiti alle altezze di ogni elemento. Particolare studio è stato rivolto al disegno della pavimentazione che doveva ribadire la scansione modulare ma anche relazionarsi in modo meno rigido con essa, infatti i ricorsi della griglia modulare, sempre a distanza di 3,60 in un senso, sono spostati in modo casuale, ma sempre in riferimento al ritmo, in senso trasversale. Il disegno assume così una varietà, all’interno di una regola, che genera dinamismo all’interno di un grande spazio. Su questo pattern sono poi inseriti tutti gli oggetti, ognuno espressione di un valore che la piazza intende custodire.