SKIA - Matteo Benedetti
1827
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-1827,,select-theme-ver-3.5.2,vertical_menu_enabled,paspartu_enabled,side_area_uncovered,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

SKIA

Art Prison YAC Competition
menzione d’onore
Favignana, 2018
con M. Manicone

Nel mediterraneo i punti cardinali non sono solo riferimenti per la navigazione sicura, ma elementi ancestrali che connettono la terra al cosmo. Sono direzioni che percorrono le terre e il mare, luoghi di migrazioni e travasi culturali costantemente in divenire.
Un grande recinto tra due alti muri con il cielo azzurro del giorno e quello stellato della notte come tetto. Posizionato in direzione est-ovest, accoglie le sette sculture che ciclicamente si sostituiscono. La stanza è una trappola per la luce che avvolge, nelle sue infinite sfumature, l’essenza scultorea di questo luogo. Punto di arrivo del faticoso percorso ascensionale per arrivare al forte di Santa Caterina e del tragitto sinuoso tra le sculture è il Teatro del tramonto. Una semplice cornice che definisce una porzione del paesaggio verso ovest, inquadrando la parte terminale dell’Isola di Favignana e l’Isola di Marettimo. Uno spazio aperto tutti i giorni che ospita in silenzio il quotidiano spettacolo del sole, utilizzabile per piccoli concerti e rappresentazioni teatrali.